image description
image description
image description

Bicchieri usa e getta: qual è il loro impatto?

  • 4113
  • 88
  • 2
image description

Prendiamo un ufficio di dimensioni medie, dove i dipendenti prendono 4 o 5 corroboranti caffè/tè al giorno, e poi gettano via il bicchiere. È un quantitativo enorme di rifiuti che va a finire nel cestino.

Quali sono le opzioni?

image description

Caffè e tè sono elementi essenziali in ogni ufficio, così come lo sono diventate le tazze e i bicchieri! Da un punto di vista realistico, sono possibili solamente tre opzioni: tazze di ceramica, riutilizzabili, oppure i bicchieri usa e getta di carta o plastica. Qual è l’opzione più sostenibile?

Esaminiamo alcuni fatti

È necessaria più energia per produrre una tazza di ceramica che un bicchiere monouso. Per lavare le tazze di ceramica occorrono notevoli quantitativi di acqua e detergente; il loro maggior peso fa inoltre sì che sia necessario più carburante per trasportarle, es. dalla fabbrica al punto vendita.

image description

Un bicchiere monouso di plastica pesa mediamente solo pochi grammi, e ciò aumenta l’efficienza del trasporto e del successivo smaltimento. Inoltre, i bicchieri di plastica possono essere riciclati più facilmente. Anche i bicchieri di carta sono leggeri, però per produrli bisogna tagliare gli alberi e poi, in genere, non sono riciclabili per via del rivestimento di plastica.

Ma gli aspetti da considerare non finiscono qui. È stato scoperto che l’impatto di una tazza di ceramica sull’ambiente può essere ridotto solamente se viene utilizzata ripetutamente per molti anni – fra le 500 e le 3.000 volte, secondo la TNO, organizzazione olandese per la ricerca scientifica applicata.

Gettare o sciacquare?

image description

Uno studio indipendente della TNO ha esaminato i cosiddetti “costi occulti” ambientali. Per esempio, quanto costa produrre o smaltire tazze e bicchieri. Complessivamente, i costi occulti di una tazza di ceramica sono del 20% superiori a quelli dei bicchieri monouso(i).

Tuttavia, dipende dal modo in cui le persone utilizzano le tazze di ceramica. La TNO sostiene che il loro impatto può essere ridotto lavandole o sciacquandole con minor frequenza. In pratica, l’impatto dell’utilizzo di una tazza di ceramica può essere migliorato utilizzandola più di quattro volte senza lavarla. E l’impatto ambientale dell’utilizzo di bicchieri monouso può essere ulteriormente migliorato semplicemente riutilizzandoli!

Allora, bisogna chiedersi se sia il caso di gettare o sciacquare, ma anche quali siano le nostre priorità. Risparmiare acqua e costi energetici lungo l’intero ciclo di vita? Oppure risparmiare le risorse petrolifere che servono per la plastica? Potrebbe sembrare illogico, ma il fatto di usare la plastica per oggetti quali i bicchieri usa e getta può rappresentare effettivamente la scelta più sostenibile.

E nel mio ufficio?

image description

In molti uffici, dobbiamo utilizzare il tipo di tazzina/bicchiere fornito con la specifica macchina del caffè. Ma possiamo sempre fare la differenza! Se utilizziamo tazze o bicchieri usa e getta, potremmo riutilizzarli, soprattutto se vi beviamo solamente acqua. Dovremmo verificare se i bicchieri sono raccolti e smistati per il riciclaggio oppure bruciati per recuperare energia. Il polistirolo dei bicchieri di plastica per il caffè si ricicla facilmente in oggetti quali raschietti per ghiaccio, portachiavi e vassoi(ii).

Se preferite una tazza di ceramica, non lavatela a fondo ogni volta, ma limitatevi a sciacquarla velocemente con un po’ d’acqua.

È quindi importante esaminare il quadro generale prima di saltare a conclusioni in materia di sostenibilità. Dobbiamo inoltre rammentare sempre che ognuno di noi può cercare il modo di ridurre l’impatto ambientale degli oggetti che utilizziamo.

Citazioni

(i) Summary Research Drinking Systems, 2007. TNO http://www.tno.nl/downloads/2006-a-r0246e_b_summary.pdf

(ii) http://saveacup.co.uk/shop/index.php